Riteniamo che il pugilato nella sua accezione di nobile arte , quale pratica psicofisica appartenente alla tradizione indoeuropea, fornisca l'occasione di praticare una discplina  che per quanto ardua e assai dura, nella sua versione agonistica ,dilettantistica e ancor pił professionistica, consenta anche nella sua versione di preparazione o pratica nel tempo,  l'opportunitą di confrontarsi con la propria dimensione  emotiva sommersa , oltre di affrontare i propri limiti , nel rispetto e nell'ascolto delle esigenze espresse dal proprio corpo.
Indubbiamente come gią da noi sottolineato offre una grande occasione di sfogo catartico rigenerante, chiunque abbia avuto il piacere di praticare un intenso allenamento  ha potuto apprezzare il piacevole sapore che ne consegue....